Ritratti di bici con persone di Marco Pastonesi

 Tra Napoli e Aversa. Per strada, sulla strada. Ha fermato quelli in bicicletta, ha domandato loro se la bici fosse un regalo, e quando la risposta era sì – il regalo di un padre o di un nonno, il regalo di una compagna o di un’amica – ha chiesto di posare. Uomo e bici, donna e bici. Un ritratto, in piedi, appoggiati, accanto alla bici, il più delle volte dietro, a volte con un piede su un pedale o sul telaio. Come segno di possesso, forse di affetto, comunque di uso. La ricerca e il lavoro sono durati un paio di settimane.

4 maggio 2013 | Leggo altro

Attraversamenti ciclabili negli ingranaggi della memoria

  Il 3 maggio alle ore 19,30 presso il Gran Caffè Gambrinus di Napoli, in via Chiaia n°1, sarà inaugurata la mostra fotografica “Attraversamenti ciclabili negli ingranaggi della memoria” del fotografo professionista Salvatore Di Vilio. La ricerca consiste in 23 iPhonegrafie proposte come dittici, montati su pannelli 30X60, nei quali sono ritratti i soggetti e i dettagli dei loro cicli. Da circa due anni Salvatore Di Vilio sta continuando la sua ricerca fotografica tramite iPhone con applicazione Hipstamatic Claunch 72 monochrome. 

3 maggio 2013 | Leggo altro

Sulla fotografia napoletana: Salvatore Di Vilio e la fotografia delle radici di Pino Bertelli

 Gli scenari fotografici di Di Vilio ci conducono nel ventre di una napoletanità tormentata e sentita come valore civile

26 aprile 2013 | Leggo altro

Mostra fotografica Erosioni MD2005

15 Agosto 2005, Moscenika Draga. Il caos di uno dei giorni più sentiti dell'estate, il più vissuto. L'incanto di un luogo di mare sottratto dal suo elemento più superfluo e ingombrante: l'uomo.La solitudine della moltitudine. La sottrazione. La sua astrazione. Il mare della gente. Il mare di gente. Tutto è di tutti. Tutti hanno tutto. Condividere il sole sotto il quale niente è nuovo eppure tutti sotto quel sole condividono la propria solitudine. Allo zenit dell'estate queste foto restituiscono l'essenza di un luogo verso il quale nessuno vuole tornare: al principio. (Eugenio Tinto

4 agosto 2012 | Leggo altro